Articolo specializzato METEC: L’industria siderurgica mondiale in ripresa

L’industria siderurgica mondiale in ripresa: “massimo storico” in vista La principale fiera del settore METEC 2011 con un importante ruolo per la ripresa

“L’industria siderurgica mondiale sembra essere in fase di miglioramento”, ha dichiarato Daniel Novegil, Presidente del comitato economico della World Steel Association (worldsteel) di Bruxelles. Stando a quanto pubblicato nello “short range outlook (SRO)” dello scorso aprile, sembra che nel 2010 il consumo di acciaio possa essere aumentato di circa l’undici percento totalizzando più di 1,2 miliardi di tonnellate (vedi il SRO seguente, pubblicato a metà ottobre 2010). Questa quantità corrisponderebbe all’incirca ai risultati del 2007. Per il 2011 si prevede addirittura un “massimo storico” pari a 1,3 miliardi di tonnellate (più 5,3 percento). Al suo vertice di Pechino, il comitato economico di worldsteel vede la fonte di queste prognosi positive nella ripresa inaspettatamente rapida di paesi emergenti come ad esempio la Cina.

Anche l’industria della lavorazione dell’acciaio tedesca sembra approfittare di questo miglioramento della situazione. Nella prima metà del 2010 le aziende siderurgiche hanno prodotto quasi 23 milioni di tonnellate di acciaio grezzo, pari al 64 percento in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. “Dopo mesi caratterizzati dal crollo congiunturale, seguito alla crisi economica, dall’inizio del 2010 la ripresa sta prendendo piede, anche se gli sviluppi economici continuano ad essere piuttosto fragili”, ha sottolineato Hans-Jürgen Kerkhoff, Presidente dell’Associazione economica dell'acciaio tedesca.

Anche la ThyssenKrupp Steel Europe AG osserva una crescente domanda di acciaio a livello mondiale, riconducibile al miglioramento della situazione economica generale. Nei primi nove mesi dell’esercizio iniziato il 1 ottobre del 2009 l’azienda tedesca ha fatto registrare un incremento delle commesse pari al 47 percento rispetto ai livelli raggiunti nello stesso periodo dell’anno precedente. “I quantitativi ordinati sono pressoché raddoppiati e gli impianti lavorano di nuovo a buoni ritmi“, ha constatato con soddisfazione il membro del consiglio direttivo Dr. Jost A. Massenberg.

Dall’inizio del 2010 la curva degli ordini sta salendo anche per i produttori tedeschi di macchinari per acciaierie e impianti di laminazione. Il Dr. Gutmann Habig, segretario generale dell’associazione di categoria VDMA per i macchinari per acciaierie e impianti di laminazione, ha affermato: “Per il 2011 sono previsti ingenti incrementi per la produzione di acciaio grezzo e alluminio soprattutto nelle regioni emergenti, con Brasile, Russia, India e Cina in primo piano.”

I produttori di impianti e macchinari per acciaierie e laminatoi riconoscono un ruolo positivo anche alla METEC 2011 – la principale fiera internazionale per la metallurgia che si terrà a Düsseldorf dal 28/6 al 2/7/2011. Winfried Resch, portavoce dell’associazione di categoria, ha dichiarato: “Per il nostro settore si tratta di una manifestazione mondiale dal valore emblematico.”   

Contatto: Ufficio stampa GIFA, METEC, THERMPROCESS, NEWCAST 2011
Tania Vellen e Corinna Kuhn
Tel: +49 (0) 211/4560-518/598
Fax: +49 (0) 211/4560-87 010
vellent@messe-duesseldorf.de
kuhnc@messe-duesseldorf.de